Cocoricò Riccione

discoteca cocorico

Il Cocoricò è stata la discoteca più famosa d'Italia, conosciuta in tutto il mondo per le sue serate musicali di tendenza, il gusto per la trasgressione, il divertimento sfrenato delle notti della riviera romagnola.

Situato sulle prime colline di Riccione, nella zona delle discoteche, si distingueva anche esteticamente dagli altri locali per la sua piramide di vetro: un edificio a forma di piramide con pareti trasparenti faceva da soffitto a una grande sala da ballo e tutt'oggi si trova nella sua posizione. La piramide era il simbolo dell'ascensione e di uno slancio verso l'infinito, a rappresentare l'idea di evoluzione continua che era proprio la filosofia del locale: innovazione musicale e di stile continua che non finisce mai di stupire, in perenne movimento, in cui anche il presente si protende verso l'attimo futuro. La trasgressione, la sperimentazione, la voglia di stupire.

Lo stile di questa discoteca storica è sempre stato ispiratore e anticipatore di mode: due volte all'anno le sue sale cambiavano allestimento creando nuovi scenari e ambientazioni. Fino al 2006 è stato direttore artistico Loris Riccardi. In generale il locale ha sempre creato atmosfere oniriche e trasgressive, espresse dalla grafica e dal design artistico attraverso scenografie e arredi affascinanti.

Un locale unico, il Cocoricò che fino all'ultima serata ha saputo trasmettere l'unicità delle sue iniziative e serate e ha rappresentato un esempio anche di avanguardia per dj e sperimentazioni musicali tanto da essere definito la Mecca italiana del genere techno-house.

L'interno era costituito da diverse sale e ambienti:

Piramide. Ospitava serate house tra le più esclusive della Riviera. Ogni primo sabato del mese vi si svolgeva la "Magnificat Nox con Ralf" mentre gli altri sabato accoglieva dj famosi italiani e internazionali: Alex Neri, Federica Baby Doll, Claudio di Rocco e tanti altri. Nella Piramide si svolgevano le feste più fashion, con le collaborazioni da tutta Europa: Les foiles de Pigalle, Diabolika, Doc Show, Cocoon e gli eventi Memorabilia.

Titilla. Era il privée esclusivo del Cocoricò, con l'house music più ricercata, mixata dai migliori dj di fama internazionale, tra cui Alex Neri, Lorenzo Lsp, Francois K, james Holden, Tasty Tim.

Morphine. L'ambiente più suggestivo, particolare sia nell'ambientazione sia nella musica. Questa è, infatti, la stanza della ricerca musicale e della sperimentazione di nuovi generi. Ogni sera ha ospitato grandi nomi e artisti di tutti i livelli, da Nico Note a David Lovecalò. Tra i tanti dj guest italiani e stranieri che sono passati di qui, anche Fabio de Luca, Liam & Luke May. Sempre qui si svolge ogni mese la "one night happening", con ospiti prestigiosi (Asia Argento, Morgan, Mix Master Morris, Krisma e tanti altri).

Ciao Sex. Spazio dedicato all'effimero e allo humour gay.

Strix. Uno spazio superesclusivo con sede nella toilette delle donne, un ricettacolo di sorprese e trasgressione, con colpi di scena inaspettati e continui.

Cocoricò 2019

Con una sentenza del Tribunale Fallimentare di Rimini del mese di giugno 2019 è stato stabilita la definitiva chiusura del locale che ha fatto la storia delle discoteche della Riviera Romagnola e d'Italia.