Bonus vacanze. Cosa c'è da sapere?

Bonus vacanza. Cosa c'è da sapere?

Con il "Decreto Rilancio" del 17 maggio 2020 è stata approvata la Tax credit vacanze, conosciuta come Buonus Vacanza estate 2020: un contributo alle famiglie con ISEE inferiore a 40.000 euro per trascorrere le vacanze in Italia.
Il bonus ha un valore massimo di 500 euro e si può utilizzare dal 1 luglio al 31 dicembre 2020.

Se cerchi gli hotel della Riviera Romagnola che accettano il bonus vacanze puoi visitare questa pagina.

Cos'è il bonus vacanze?

Il bonus vacanze è un credito a favore delle famiglie disposto dal Governo con il DL Rilancio del 19 Maggio, per sostenere le vacanze in Italia.

Chi può richiederlo?

Tutte le famiglie con ISEE inferiore a 40.000 euro. Il bonus vacanze può essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare indipendentemente dal numero di persone che usufruiscono della vacanza.

Cosa serve per richiederlo?

certificazione ISEE ordinaria o corrente inferiore a 40.000 euro e SPID, identità digitale per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

Quando si può usare?

Il bonus si può utilizzare dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 per soggiorni nelle strutture ricettive italiane.

Quanto vale?

L'importo varia in base al numero di componenti del nucleo familiare, fino a un massimo di 500€:

  • famiglie composte da almeno 3 persone: 500€
  • famiglie composte da 2 persone: 300€
  • famiglie composte da 1 persona: 150€

Come si usa?

Il bonus deve essere speso al momento del pagamento in hotel. L’80% del valore del bonus si ottiene come sconto al momento del pagamento in hotel, il restante 20% viene recuperato nella dichiarazione dei redditi 2021 (es. bonus da 500 euro: 400 euro di sconto in hotel e 100 di detrazioni).

Come faccio a richiedere il bonus?

In attesa del decreto attuativo che definirà le modalità di richiesta e utilizzo, ecco alcune anticipazioni sul funzionamento: a metà giugno il ministero dei Beni culturali e del Turismo lancerà una app dove registrare i dati di chi richiede il bonus. È necessario essere in possesso dell'ISEE e dell'identità digitale SPID. L'app genera un QR code che andrà condiviso con la struttura ricettiva per la validazione del bonus.

Ci sono limitazioni?

Il bonus può essere richiesto da un solo componente per nucleo familiare.

La prenotazione deve essere diretta oppure realizzata tramite agenzie di viaggio e tour operator. Sono valide le prenotazioni effettuate tramite info-alberghi.com, portale che mette in contatto diretto gli hotel con gli utenti web. Sono esclusi quindi tutti i portali di prenotazione online con transazione.

LEGGI IL TESTO COMPLETO DEL DECRETO

Domande frequenti

Dove si richiede il bonus vacanze?

Attenzione: la piattaforma ufficiale per la richiesta del contributo non è ancora disponibile. Il bonus non va richiesto all'hotel.

Cosa devo fare quando prenoto una vacanza?

Se hai i requisiti per ottenere il bonus, puoi richiedere alla struttura se lo accetta come pagamento.

Tutti gli hotel accettano il bonus?

La scelta di accettare il bonus è a discrezione della struttura ricettiva e non è obbligatoria. Per sapere se l’hotel in cui vuoi soggiornare lo accetta, contattalo e richiedilo direttamente.

In quali strutture ricettive posso usare il bonus vacanze?

Il bonus può essere speso in Italia nelle strutture in possesso del codice Ateco 55: hotel, bed&breakfast, campeggi, agriturismi, villaggi vacanze, case vacanza con partita IVA e alberghi diffusi.

Come ricevo il bonus?

Il bonus si riceve a fronte di un soggiorno in struttura dimostrato da fattura. L'80% del valore si riceve sotto forma di sconto immediato sulla fattura della vacanza, il 20% si ottiene come detrazione di imposta da presentare in dichiarazione dei redditi l’anno successivo.

Posso avere un esempio?

Fai parte di un nucleo familiare di 4 persone con ISEE inferiore a 40.000 euro: hai diritto a 500 euro di bonus. Contatti l'hotel dove vuoi fare le vacanze e chiedi se accettano il bonus vacanze. L'hotel accetta. Avrai 400 euro di sconto in hotel sul totale della fattura, i restati 100 euro li ottieni l’anno prossimo sotto forma di rimborso Irpef (detrazione fiscale). Il ministero rilascerà una app per gestire tutta la procedura di richiesta e convalida.

Come funziona il pagamento?

Se hai i requisiti per ottenere il bonus e se l'hotel accetta, ti verrà fatto uno sconto sul prezzo della vacanza. Il pagamento deve avvenire in un’unica soluzione (unica fattura) e in una sola struttura ricettiva. Deve essere documentato da fattura elettronica o documento commerciale dove viene indicato il codice fiscale della persona che usufruisce del credito/bonus.

I bonus vacanze sono cumulabili?

No. A ogni nucleo familiare corrisponde un ISEE e di conseguenza un bonus vacanze che può essere richiesto da un solo componente del nucleo familiare e utilizzato per una sola prenotazione in hotel. Per ogni prenotazione si può usare un solo bonus vacanze.

Se in famiglia siamo in 4 ma andiamo in vacanza in 2 quanto vale il mio bonus?

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti del nucleo familiare e non dal numero di persone che usufruiscono della vacanza.

Che cos'è l'ISEE?

L'ISEE - Indicatore della Situazione Economica Equivalente - è la "carta di identità economica" di un nucleo familiare. Serve a misurare la situazione economica di un nucleo familiare (cioè tutte le persone riportate sullo "stato di famiglia") per accedere a bonus o prestazioni sociali agevolati,

Come si calcola l'ISEE?

Puoi rivolgerti al tuo commercialista, oppure al tuo CAF (Centro Assistenza Finanziaria) o eseguire la procedura sperimentale online sul sito dell’INPS, utilizzando l’ISEE precompilato.

Che cos'è SPID?

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale e serve ad accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati. Sul sito ufficiale trovi tutte le informazioni per richiedere SPID.

Gestisco un hotel. Come mi verrà restituito l’anticipo del bonus vacanze?

Gli hotel che accettano il bonus vacanze non devono versare denaro ai clienti ma scontarlo sul prezzo della vacanza. I titolari maturano un credito che si può usare in compensazione sui versamenti fiscali 2020 (anche l'Iva del mese dopo) oppure cedere il credito d'imposta a fornitori o istituti di credito. Ulteriori dettagli saranno chiariti nel decreto attuativo.

Vorrei avere maggiori informazioni sulle vacanze in Riviera Romagnola in sicurezza

Visita la sezione dedicata alla gestione del contagio da coronavirus nelle strutture ricettive e spiagge della riviera: info-alberghi/covid-19

Hai dubbi, vuoi saperne di più sul bonus vacanze?

Scrivici le tue domande